16 lug 2014

16 Luglio 2014-> un mese di silenzio

I giorni scorrono veloci ultimamente.
Gia' un mese che non mi faccio vedere da queste parti.
Sembra davvero che la vita funzioni a salite e discese.
Si fatica come Sisifo ad arrivare sulla punta della collina e poi una volta arrivati li, una volta che si da quel colpetto magico che vince l'attrito dei giorni sempre uguali che non passano mai, si inizia di nuovo a correre giu' per il pendio, che se non si sta attenti si cade anche di faccia.

Non so quand'e' che ho esattamente vinto l'attrito.
Se ad Aprile davanti a una ppt rosso fuoco, se a Maggio quando ho definito il mio piano, se a Giugno quando mi sono decisa di parlarne ad alta voce, se a Luglio quando con mani tremanti mi sono presentata in ufficio con una lettera pesante come un macigno.

Quando e' stato non lo so, e non mi importa saperlo.
So solo che ora sto correndo giu per il pendio, che questo inverno orrendo sembra anni luce alle spalle, che anche se non e' estate non importa va bene uguale e la testa mi sembra liberata da tutti quei pensieri cattivi.
Riesco persino a dormire come un sasso di nuovo- due notti di fila non succedeva da tantissimo tempo.

Ho anche reagito super bene ad un notizione shock arrivato tra capo e collo mentre sbucciavo patate.

Due giorni fa quell'idiota del mio ex, quello che mi aveva lasciata in ginocchio un anno e mezzo fa, quello che mi aveva distrutto dentro sbattendomi in faccia quanto fossi imperfetta, cattiva, sbagliata, quello che mi faceva pesare la mia insoddisfazione come un difetto di fabbrica, continuando a ribadire che ero rotta, che mi dovevo curare, che dovevo trovare hobbies nella vita per darmi un senso- ecco quel coglione li si e' presentato alla mia porta e mi ha detto che fra 4 mesi si sposa e che fra 5 gli nasce una figlia.

La cosa non mi ha shoccata piu di tanto li per li, ma continua a frullarmi in testa.
Penso che la cosa che mi roda di piu' e' che questi miei ex che si sposano, che fanno famiglia, che trovano una felicita (apparente?) disturbino pesantemente quella presunzione che io ho, come tutte le donne (sfido chiunque a smentirlo).
Quella presunzione del "dopo di me non troverai mai niente di meglio"- anche se dei due chi lascio' fui io. Quella arroganza dell'essere the one and only che mai ti dimenticherai e che ti rodera' per sempre non essere stato enough da avermi trattenuta.
Non sono stata, per fortuna, the one and only di nessuno so far.
Razionalmente ovviamente lo accetto, la vanita' femminile pero' si rammarica.

Ancora una volta, Before Sunset riassume esattamente questa cosa:
"All my exes get married and thank me to have taught them to love. Fuck them! They could have asked me to marry them! I would have said not but still... they could have asked me!"

Ecco.
Pomi d'oro vanesi 2.0
(Ma continuo a godermi il pendio).



Life is Sweet

1 commento:

  1. Giusto stamattina ho visto sul feisbuc che un disadattato che ho frequentato e che pensavo fosse destinato alla prigione, si è sposato. E non so più che pensare -_-

    RispondiElimina