22 nov 2013

Giorno 217, 218 & 219 -> to do in case of sadness

Diceva bene Lila.
La SPM viene e poi se ne va, e con essa anche i turbamenti mentali.
O almeno una gran parte di essi.
In realta', ad essere totalmente sincere, c'e' un grumo di fondo in questo sesto (cazzo!) inverno tedesco che neanche il migliori degli umore post- SPM potra aggiustare.
Devo riuscire a rimuoverlo io, a colpi di pazienza e ottimismo.
Due tools che non mi appartengono proprio al 100%- ma questa e' la sfida.

Parafrasando la Fiorella, "come i treni a vapore, di stazione in stazione, di dolore in dolore... questo inverno passera' ".

Martedi, al bottom del mio umore piu nero, ho messo in piedi il mio solito rituale combatti tristezza.
Rituale che ho perfezionato in 10 anni tondi di vita in solitaria (a parte brevi parentesi), e che funziona quasi sempre.
Palliativi, mi dice la mia coscienza stronza.
Coccole, mi dice la mia coscienza tenera.

Bagno caldo con tanta schiuma e una buona cena, consumata bene e non di fretta.
Tra i miei piatti preferiti per il combatti tristezza, ci sono il chili con carne e la moussaka.
Entrambe ovviamente diet-friendly. Martedi ho optato per la seconda.

Tutti dovrebbero avere un rituale combatti tristezza. E' un caposaldo della vita.

Di moussaka ne ho fatte 6 porzioni, mangiate due in due giorni e congelate 4.
A me congelare le monoporzioni riempie di godimento.
Niente di meglio che aprire il freezer e avere cena pronta, quelle sere in cui fatemi di tutto ma tenetemi sul divano per favore.

Un po' il mio rituale e' servito.
Poi ieri sono andata a giocare a basket.
E ho giocato decentemente. Unica donna in mezzo a colleghi che fanno presto a tramutarsi in animali da competizione, e che non si risparmiano in manate e gomitate.
Risultato: prima vera ferita sul campo, sul naso.
Orgoglio.

Aggiungi didascalia

3 commenti:

  1. oh, non finirtele tutte le porzioni di moussaka: ne voglio una anche io, la adoro!
    ;)

    RispondiElimina
  2. mi unisco anche io alla richiesta di invio viveri surgelati, abbi pietà di un single che non sa e non vuole imparare a cucinare.
    Me lo ha detto anche ieri sera una mia amica che è venuta a mangiare a casa mia

    RispondiElimina
  3. Ahahahah bisogna sempre fidarsi di quello che dice la Lila :D

    RispondiElimina