13 nov 2013

Giorno 209 & 210- Plateau

DrE dice che sono una a cui piace lo sprint e odia il "plateau"- e non quello delle scarpe, ma la fase piatta, stabile, senza picchi ne' in positivo ne' in negativo.

Dice che lo e' anche lei, ma il suo marito le ricorda sempre che la vita e' una maratona, mica uno sprint- saggio il marito di DrE.

Insomma, questa cosa che sono una da sprint e non da plateu mi spaventa.
Mi sono trovata spesso nel plateau a chiedermi, in maniera perfettamente ligabuiana, "e' tutto qui?" (e la risposta e' sempre si).
Ed ad andare nel panico, tipo sentire un soffocamento peggio di quando mio padre mi lanciava nell'acqua a tradimento.

Poi col tempo mi sono giustificata, attribuendo quel soffocamento all'insoddisfazione.
Soffocavo perche' il plateu non era quello giusto. Questo mi dico.

Ma una vocina interna, quella stronza, continua a chiedermi se sono sicura, o se in realta' io i plateu gli aborro qualunque essi siano, qualunque colore forma dimensione o prevenienza. Mi domanda se non e' che tutta la storia del "con quello giusto" e' una big bullshit,  che se una e' da sprint, da sprint rimane.

Penso che lo scopriro solo vivendo.

Ci sono giorni pero' in cui mi sveglio e tutto cio' che vorrei e' una giornata qualunque, ma diversa da quelle qualunque che ho adesso.

Cosa compro per cena, passi tu dal verduraio, mi ritiri tu il pacco in posta, ci guardiamo questo film stasera, ho prenotato in quel ristorantino di sushi che volevi provare, ci facciamo una passeggiata fino al centro, mi accompagni a fare la spesa, che vino stappo, ti va un aperitivo, stasera facciamo una torta, andiamo a letto, mi scaldi i piedi, mi svegli quando esci, ti chiamo quando parto, ti faccio sapere a che ora rientro.

Quella serie di conversazioni banali, ma a due.
A due.
Quel cavolo di numero fa tutta la differenza del mondo.

E quel plateau li' ora come ora mi fa tanterrima gola.






2 commenti:

  1. dicono che l'ansia da sprint sparisca quando impari a stare bene con te stesso, dicono ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh Charlie, ci prendi proprio. forse e' tutto li il nocciolo della questione.

      Elimina