21 ott 2013

Giorno 186 & 187 &188 - cinemino di domenica sera is magic

C'e qualcosa di magico, si proprio magico, nell'andare al cinema di domenica sera.
Di solito le domeniche sere sono odiaterrime, gia detto e ridetto.
La giornata e' scivolata via veloce e ti ritrovi con un lunedi in arrivo e magari anche una settimana intensa davanti (tipo questa, per me.)
E quindi la domenica sera boh, sei gia in declino di umore e anche se hai dormito 22 ore in due giorni (tipo me), ti senti stanca e senza forze.

MA un cinemino, cosi, di domenica sera, ti riempie quel vuoto e ti mette un po' in pace col mondo.
Non importa quale film, va bene anche una stupidata enorme e costosa come Gravity in 3D.
E' il concetto che conta.
Ritrovarsi con gli amici, entrare nella sala che oggettivamente puzza e avrebbe bisogno di un po' di restyle ma fa tanto vintage, farsi venire le labbra tutte gonfie dal sale dei popcorn.

Uscire che e' buio buio, ma non ancora tardi per cui c'e ancora posto per una bella telefonata lunga di quelle che ti manda a letto col sorriso.

E il lunedi arriva tra capo e collo un po' meno violento.

Sono tornata ad essere tranquilla. Le onde che mi hanno sbattuta un po' qui un po' li negli ultimi due mesi, sembrano essersi placate. Cosa le abbia placate non lo so.
Di solito io vado nel tormento e poi lo consumo, come si deve fare come una febbre alta. Me lo devo far passare e di solito passa, da solo.
Non c'e modo di evitarlo pero'. Io e tormento amici forever.

Ad ogni modo, non so perche', ma sono tranquilla.
Ho passato un weekend fondamentalmente da sola ma mi sono messa a fare le cose che mi piacciono e ho anche studicchiato un po' per cui e' passato facile.
Ho goduto delle coccole infinite dei miei gatti, ho cucinato falafel dietetici che non erano male, mi sono ripromessa di comprare piu peperoni da mangiare crudi per placare la mia fame atomica, ho respirato il profumo di rose rosse, ho chiacchierato molto e bene, ho riso tanto con mia sorella e i suoi momenti di sbandamento, ho aiutato un amico a comprare un braccialetto per la sua (stinfia) fidanzata, ho fatto brunch con persone che ormai non mi dicono piu nulla e con le quali ho sempre meno in comune (e la cosa un po' mi piace), ho finito un cappellino di lana, ho terminato una civetta tutta ricamata e iniziato una copertina per la baby girl di famiglia in arrivo.

Sono un po' in grandma-style, mi esalto per un cinemino la domenica sera, ma queste piccole cose mi riempiono e al momento dio sa quanto sia necessario riempire.
Che se sento il vuoto, le onde ripartano a mille.

buon lunedi a voi che passate di qui.
Io, questa settimana, speriamo che me la cavo.


"Con una rosa, hai detto, vienimi a cercare..."

3 commenti:

  1. A me di solito la domenica serve per riprendermi dai festeggiamenti del sabato. Poltrire sul divano per ora, maledicendomi per aver esagerato e non riuscire a fare i mestieri di casa.
    Il divaneggiamento serve per riprendersi e prepararsi ad una settimana intensa, visto che la montagna di roba da stirare è ancora lì che mi guarda in cagnesco

    RispondiElimina
  2. mestieri di casa e stiramenti di domenica dovrebbero essere impediti per legge! W i panni che ti guardano i cagnesco!

    RispondiElimina
  3. Secondo me le cose più belle, che rimettono in pace con il mondo e con se stessi, sono proprio le più semplici, come il tuo week end!
    Che non fa affatto grandma style, anzi! UN bacione e buona settimana!

    RispondiElimina