01 set 2013

Giorno 139- Primo

Già di loro, normalmente, i primi del mese mi creano sempre un po' di stupore.
Il tempo scivola, mesi se ne vanno, tutto va veloce... etc etc etc. Soliti pensieri.

Poi ci sono dei primi particolari- primo gennaio, primo maggio, primo settembre, primo novembre.

Primo gennaio- ca va sans dire. Il nuovo anno che si dispiega davanti, i bilanci, le lacrime o le risate con cui s'è affrontato il 31, le risoluzioni, il "ora basta, da oggi cambio".

Primo maggio- una delle mie feste comandate preferite. Lo associo a picnic per le piane di quando ero giovane, o i primi raggi di sole in spiaggia. Barbecue tempo permettendo, invece, degli ultimi anni tedeschi. Un giorno che segna il middle point tra la primavera e l'estate, e quindi, di per se, carico di tutte quelle aspettative che sono proprie di queste due stagioni.

Primo novembre- l'inverno alle porte, l'aria fredda e frizzantina. Il mio compleanno dietro l'angolo che fa capolino. I bilanci e sbilanci, il sentirmi giovane o vecchia, arrivata o in pieno movimento. La festa con tanta gente o qualcosa di intimo, magari a due, già in programma. La gonna e le calze pesanti, il farmi più carina del solito.

E poi il primo settembre, che toh! E' oggi! Per 20 anni è stato il vero spartiacque tra l'estate e la scuola. Smettevo di punto in bianco il costume e tornavo ai jeans. Iniziavo a mettere insieme quaderni e penne, libri e energia per cio' che mi aspettava. Un secondo inizio di un anno nuovo.
Le lezioni e gli orari all'università, il gruppo che si ritrovava dopo la pausa estiva diventata troppo corta.
Le vacanze nel periodo migliore dell'anno, al caldo di un sole un po' più tiepido ma pur sempre sole, necessario ad incamerare quella voglia necessaria ad affrontare di nuovo la neve e il buio presto.

Oggi è il primo settembre.
La mia estate è passata veloce, e in compagnia. Un piede qui, un piede a Casa. Ore di telefonate e km di messaggi. Farfalle e gufi. Tramonti e albe. Letto e sdraie. Tappeto e divano. Scarpe da corsa e infradito. Giri in vespa e passeggiate coi grilli che non mi ricordavo più come facevano.

Oggi è il primo settembre.
La mia casa è silenziosa.
La mia casa è in attesa.
L'autunno arriverà presto.
Lo vedo nelle foglie che cambiano già colore sulla via per il lavoro.
Lo sento nelle mie fantasie sui miei giorni americani a fine mese.
Lo avverto nell'aria che diventa fresca e porta nuovi propositi.
Lo tocco nelle sciarpe che torno ad indossare.
Lo gusto nei piatti che cucino, più caldi e profumati.

Oggi è il primo settembre.
Un anno fa iniziava la crisi.
Oggi continua la rinascita.

Bring it on, 2013!


5 commenti:

  1. Buon inizio cara e che questo settembre porti novità con i sapori di sempre.
    Un abbraccio
    Lulu
    Life, Laugh, Love And Lulu!!

    RispondiElimina
  2. Buon inizio settembre a voi, ladies.
    Che sia un ottimo autunno!

    RispondiElimina
  3. Questo settembre per me è veramente impegnativo, ultimissimi esami all'università, poi tesi e vari nuovi impegni, ma son contenta perchè ora inizia il mio periodo dell'anno preferito, l'estate non mi piace molto.
    Buon inizio settembre!

    RispondiElimina