20 ago 2013

Giorno 116->127- (era) chiuso per ferie

Ritornare dopo le vacanze e'.

Ufficio, abbronzatura risaltata dalla camicina bianca scelta apposta per risaltare, 340 unread emails a dare il benvenuto, cielo grigio e 15 gradi.

I miei gatti che non mi hanno vista per 18 giorni e quando sono riapparsa sulla soglia di camera, questa mattina, si sono lanciati dall'alberino e mi sono venuti tutti miagolanti a salutare- gioia del cuore.

Famigliari un po in appresione, che devono aver visto quanto l'umore era nivuro per dirla alla camilleri, ieri, quando trascinante le mie valigione mi sono incamminata verso il settore partenze. Che poi- quanto e' bello il settore arrivi e quanto e' triste quello partenze? Perche le lacrime di chi si lascia non equilibrano i sorrisi di chi parte felice. Mentre agli arrivi, e' esattamente l'opposto- sorrisoni felici, abbracci, baci lunghi che equilibrano eccome chi arriva ma non ha voglia di essere li.

Colleghi e amici che mi chiedono come sono andate, e io che non dico la solita banalita' del "troppo veloci" perche quest'anno, in effetti, 18 giorni mi sono sembrati lunghissimi.
Eh, caro Seneca, stavolta t'ho capito davvero! Vita longa est si uti scias- si vede che l'ho sciata bene, la vita, in questi  18 giorni!

Torno sentendo un tichettio sempre piu forte.
Torno avendo affondato radici la' dove invece non le volevo piu affondare per dolore e per rigetto.
Torno avendo rilassato il corpo, la pelle, l'animo.
Torno con alcune verita chiave nel taschino.
Torno con l'affanno di chi ha settimane davanti in salita.
Torno piena di punti iterrogativi che pero non mi generano ansia, ma solo eccitazione da tutto e' possibile.

Torno per stare. Per allenarmi a non bruciare tutto e subito. Per allungare la mia pazienza oltre confini ancora mai provati.

Torno triste e felice. Sicura e confusa. Riposata e gia' stanca. Motivata e annoiata. Piena e da dimagrire. Rilassata e allenata. Pronta e impreparata.

Torno me. The most me I have probably ever been.


Fare la turista a casa propria mica e' da tutti! Certi posti visti e rivisti, in certi momenti perfetti, diventano angoli di paradiso.

3 commenti:

  1. e vuoi farci credere che non ti sei portata appresso una scorta di prodotti tipici locali?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho portato un po di cosette dalla puglia, ingannando ryanair, vestendomi a settimila strati (tipo gonna di jeans su jeans, tre maglioni e scarpe col tacco perche pesavano troppo) pur di rientrare nei 10 kg del bagaglio a mano (che noi barbone quello da imbarcare anche no!)...

      Elimina
    2. anche le melanzane sott'olio? :-)
      le adoro :-)

      Elimina