29 lug 2013

Giorno 103&104&105- Monday with a kick

Ultimo lunedi di lavoro primo delle agognate, sognate, attesissime vacanze.
Odio la parola ferie, btw. Mi ricorda che non sono libera di fare e di brigare come voglio, ma devo rispettare giornate assegnate e piani stabiliti.

Ultimo lunedi di lavoro con gli occhi un po' gonfi di chi si e' svegliato all'alba delle 5.30, ma col cuore leggero come se in realta' mi fossi fatta una dormita di lusso fino alle 12.

Il mio weekend e' stato un alto e basso continuo, un po' per quella bitch della SPM, un po' perche' forse proprio ho bisogno di staccare.

Sento che certe nubi, o grovogli, si stanno piano piano dipanando. La chiarezza si fa strada, ma non e' una cosa semplice. A volte e' un processo doloroso. Come, del resto, lo sono tanti cambiamenti.
Ma so che e' un percorso che portera ad un miglioramento, per cui lo accolgo, lo lascio fare, anche se mi pizzica e mi da qualche calcio.

Passo molto tempo da sola, ultimamente. Ne sono quasi costretta- i miei amici sono in evoluzione e non stiamo andando proprio di pari passo (ieri ero ad un baby shower, per dire), ma  ricerco anche io stessa questa dimensione.
Che i pensieri, li gestisco meglio se sono stesa sul mio divano ad ascoltare musica. O mentre faccio la pizza scottandomi le cosce senza neanche rendermene conto. O quando ricamo come una vecchietta il mio GuFetto strizzando gli occhi che non ho mai abbastanza luce. Oppure mentre metto apposto questa casa che pensavo sarebbe stata per un bel po' e invece ora chissa'.

Anche quando sono in mezzo alla gente, in mezzo ai miei amici, mentre mi godo un panorama che non mi stanca mai mangiando cibo greco un po' troppo salato, la mia mente continua a lavorare a macinare a generare sensazioni per cercare di portarmi da qualche parte che ancora non so ma che inizio ad intuire.

E il tempo passa veloce, cosi.
Sembra ieri che ripartivo col cuore un po' meno vuoto da Casa per tornare in una citta' di K. molto meno famigliare di quando la avevo lasciata.
E invece eccomi qui, 4 settimane dopo, mille stupende ore di Skype, 50 autoscatti, 1 km di parole su whatsapp, un numero significativo di paranoie in meno, un numero ancora piu significativo di bei momenti dopo- mi preparo a questa ultima settimana di lavoro.

"La domenica passa, ragazza non fuggire. Poi arriva il lunedi, e finiscono gli amori" diceva Neruda.
Ecco, magari la parte del lunedi anche no, ma la domenica e' passata.
Io non sono fuggita.
Non fuggire e' una cosa nuova per me.

Piccole donne crescono.


15 commenti:

  1. imparare a stare con sè stessi, a volersi bene, aiuta a migliorare anche i rapporti di coppia
    quindi sei sulla strada giusta :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'unica paura e' essere poi talmente abituata a stare per conto mio, da avere difficolta a cedere i miei spazi. vedremo.
      Swim, Simo, Swim ;)

      Elimina
    2. in effetti diventa sempre più difficile, ma i risultati che si ottengono danno maggiori soddisfazioni.
      Swim:-)

      Elimina
  2. Un post per ogni giorno? spettacoloso ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Almeno ci provo ma ultimamente direi un post ogni due giorni purtroppo :(
      grazie per leggermi!

      Elimina
  3. Hai ragione. Sono cose difficili da spiegare se non con poche e semplici parole.
    Un abbraccio e buona settimana
    Life, Laugh, Love And Lulu!!
    Facebook Page

    RispondiElimina
  4. Scorre velocissimo il tempo, ultimamente.
    Già ..fortuna che noi siamo gente che va a correre e quindi sappiamo stargli dietro :P

    (voglia di pizzette fatte in casa, mannaggia a te!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah mai pensato a declinare la definizione di runner in quel senso! bello!
      (te ne lascio da parte due virtualmente, mi perdoni?)

      Elimina
    2. io vi aspetto seduto al posto rifornimento :-)
      ci vorrà pure un volontario che stia li a rifocillarvi

      Elimina
    3. inizia a sfornare pizzette allora! :)

      Elimina
    4. Pizzette???
      Ma scherzi??
      voi siete delle atlete professioniste, barrette energetiche e secchiata d'acqua in corsa
      se pagate bene posso passarvi sottobanco una barretta di ovomaltina :-)

      Elimina
  5. Anche io sono all'ultima settimana pre ferie e sto andando al lavoro trascinandomi sui gomiti XD
    p.s: quelle pizzette mi fanno una gola che non ti dico...

    RispondiElimina
  6. ciao cara! non conoscevo il tuo blog che mi piace molto, quindi ti seguo! spero ricambierai per tenerci in contatto. baci

    RispondiElimina
  7. yummy (; Reb, xoxo.

    PS: Sul mio blog c'è un nuovo post, fammi sapere cosa ne pensi:
    http://www.toprebel.com/2013/09/white-and-purple.html

    RispondiElimina