26 giu 2013

Giorno 72&73- la prima maschera purificante non si scorda mai

Correva l'aprile 1999.
Sono passati tanti anni eppure certe immagini sono ancora molto nitide.
Io sullo stipite della porta di classe, una primina, che guardo verso il corridoio.
La mia amica di un anno piu' grande che parla con quel ragazzo che avevo incontrato a febbraio e praticamente piu' visto (come ci si puo perdere di vista in un liceo di provincia ancora mi e' poco chiaro).
Io che penso- "toh, guarda che lui ci sta provando con lei"
La mia amica che poi viene da me e mi dice: "mi ha chiesto se eri single e se poteva avere il tuo numero. Gliel'ho dato. Ho fatto bene?".

Il giorno dopo a casa il telefono squilla (il telefono di casa, non il cellulare- incredibile).
Mia mamma che mi dice "chissa', forse e' lui!". Io che rispondo "ma figurati".
Tiro su la cornetta: "Pronto, sono M. Potrei parlare con S.?"
Bum bum bum bum bum. Cuore in gola.
"Ssssi, sono io".
Ne seguono 30 secondi di "Si" e "No"- non riuscivo a dire altro.
Appuntamento per il primo maggio, alla rotonda.

Una settimana dopo, la giornata era grigia grigia. Mia madre entra in bagno e mi trova nella vasca con una maschera purificante verde, spessa 5 cm, sul viso. Ride.
Rido anche io. Perche' mi sia fatta una maschera purificante io non lo so.
Avevo 15 anni e non avevo idea di cosa si dovesse fare per prepararsi ad un appuntamento importante. Quello del "si, ci ho pensato, ci mettiamo insieme". La maschera mi sembrava qualcosa di speciale.

14 anni dopo, corre il giugno 2013.
Di maschere purificanti io non ne ho piu' fatte.
Ieri vagavo per il supermercato con la borsa stracolma di cibo per gatti.
Passando davanti al reparto cosmetici mi dico che dai, mi va di ripetere quel rito.
Ovviamente non ho 15 anni, ovviamente l'appuntamento non ha niente a che vedere con promesse di amore forever.
Ma per una volta, decido di coccolare questa stretta allo stomaco. Che e' sempre benvenuta. E di cui non mi stanco mai nonostante i mille fallimenti. Che magari domani e' passata e quindi va vissuta finche' c'e.

La coccolo con una maschera che sa di fragola e di impazienza.

E ragazze mie, la mia pelle e la mia pancia sta mattina sono una meraviglia!


6 commenti:

  1. Ma noooooo. La maschera del supermercato noooooooooo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah! Pam, ho dovuto improvvisare! Consigli per la prossima?

      Elimina
  2. Coccolarsi e curarsi è un'ottima mossa secondo me, prima di tutto per noi stesse, per sentirci e vederci più belle e poi anche per gli altri.
    Io non saprei consigliarti qualche buona crema, sono soggettive, prova prova e prova!! :) Un abbraccio
    Life, Laugh, Love And Lulu!!

    Facebook Page

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa della nivea funziona molto bene. Ma a questo punto lo devo far diventare un rito consolidato per cui vediamo cosa scopro :)

      Elimina
  3. Che post carinissimo! Il mio primo ragazzo? meglio scordarselo, ahahaha
    Bacioni
    Francesca di http://everydaycoffee23.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per essere passata :)
      Il mio primo ragazzo adesso non si merita neanche la meta dei pensieri carini che ancora ho. Pero' all'epoca e' stata proprio una bella sbandata piena :)

      Elimina