22 giu 2013

Giorno 68 & 69- la pauretta

Fisso i momenti su questo blog.
Fisso i momenti per rileggere il quando ancora non sapevo come sarebbe andata a finire.
Fisso i momenti per ricordare come stavo prima di scoprire il finale del libro.

Come se mi autoproducessi i "momenti prima di".

Sta sera tocca alla pauretta che provo oggi 22 giugno 2013, ore 20.48.
5 lunghi giorni to go.

Pauretta è un po' meno di paura.
La paura è qualcosa di abbastanza definito e anche abbastanza potente. Sai quando ce l'hai e sai anche benissimo quando non ce l'hai.
La pauretta invece è quella cosa indefinita, strisciante, tipo brivido che corre lungo la schiena.
La provi un secondo, e poi sparisce, e poi la riprovi, e poi sparisce... e poi è sempre li in agguato.
Basta che rilassi un secondo i muscoli, che allenti le viti del cervello, che tiri un sospirone del "penso positivo" che tac, eccola che riaffiora.
Subdola.
Stronza.

Pauretta per come andrà a finire questo primo capitolo.
Il capitolo iniziale direi.
Che a quelli dopo neanche ci ho pensato, neanche ci voglio pensare, perché la pancia rules e mi dice che bisogna solo lavorare di fantasia al primo capitolo.

Perchè, se dopo tutti questi fiumi di parole, se dopo i polpastrelli consumati dalla tastiera touch, se dopo le ore di sabato stesa sul tappeto invece di essere in giro a comprare reggiseni nuovi, se dopo il "non sei mai stata così rilassata, così serena ed abbandonata" alla Finardi...
Se dopo tutto questo bene.. le cose poi non funzionano, per quella bitch della chimica...
Se dopo tutto questo bene..io vengo bocciata.
Se dopo tutto questo bene..mi dicono che il regalo non era per me ma per qualcun'altra...

... beh, se dopo tutti questi "se" succede la worst case scenario...

Io starò malissimo.
E la cosa mi atterrisce.
E mi atterrisce ancora di più sapere che non posso fare nulla se non aspettare.
Dead woman walking all over again?



E mentre sono stesa sul tappeto, mando anche foto dei miei orribili piedi.
Per dire quanto sono comfortable.

2 commenti:

  1. Fammi sapere, perchè mi ci ritrovo troppo in tutto questo, come credo tante altre persone: ci siamo passate, ci passiamo e ci passeremo tutte!
    Un abbraccio!
    Life, Laugh, Love And Lulu!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prossimamente sui nostri schermi, Lulu :)

      Elimina