10 giu 2013

Giorno 57- Sintomi

Mangio poco, pochissimo- e gia' questa e' una novita'.
Lo stomaco pero' se ne accorge, rantola, geme e chiede attenzione. Ma non gliene do.

Dormo poco, pochissimo. Mi sveglio ogni notte tra le 2.30 e le 4.30, senza apparente motivo. E poi penso penso penso penso che non riesco piu a prendere sonno.

Ho quel friccicorio che vorrei stare in piedi quando sono seduta e stare seduta quando sono in piedi.

Quella voglia di dare corpo a questa energia. Corro, gioco a basket, gioco a calcio, organizzo cene, mi aggiungo a brunch improvvisati, pianifico dinner in white, sistemo la cucina nei dettagli, faccio lavatrici, stiro.

Se fumassi, probabilmente fumerei un pacchetto intero al giorno.

Immagini, pensieri, desideri mal celati- si mescolano, mi prendono la testa, mi intontiscono.

Gli amici mi parlano, io colgo due parole. Mi fanno domande, io non rispondo. Chiedo qualcosa io, non faccio attenzione a quel che mi viene detto.

Guardo lo schermo del computer per minuti interi senza fare niente. Incapace di "Cos'e che dovevo fare adesso?"

Ma soprattutto, io conto.
Conto i giorni che.

Le aspettative crescono e hanno preso gia quasi tutto il posto disponibile.

Qualcuno mi dice che se aprissi la bocca ne uscirebbero fuori farfalle
Oppure sono semplici ormoni.

Dottore- mi dica lei, e' grave?


Non c'entra nulla.
Ma sono talmente allucinata ultimamente che questa  nuvola cosi bella  mi ha impressionato.

0 commenti:

Posta un commento