07 giu 2013

Giorni 53 & 54- Nuova vita

Oggi non c'e tempo di parlare delle mie paure.
Non c'e tempo di raccontare quanto sia fottutamente spaventata.
Quanto il mio cervello non si fidi di se stesso. Della propria capacita' di analisi e anche delle proprie reazioni.
Quindi vivo cosi, in un limbo di sensazioni e opinioni- che a volte mi atterrisce.

Genero scenari su scenari. Mi lascio andare e correre con la mente per km e km. E poi mi freno di botto. Tipo che si sente il rumore dei centimetri di copertone che lascio sull'asfalto.
Freno e vorrei correre indietro, lasciare tutto, tornare alla quiete di poche settimane fa.
Il piede pero si ributta sull'acceleratore dopo qualche secondo, e via di gas di nuovo.

Insomma- sto guidando su una strada nuova e sconosciuta, molto dissestata, e sto guidando come se fossi sotto l'effetto di pesanti stupefacenti.
Se ne deduce che la cosa non va affatto bene.

MA non c'e tempo di pensarci.

Perche' oggi c'e da celebrare la vita.

C'e da festeggiare l'arrivo di un bambino bellissimo, nato in territori svizzeri, da coloro i quali rappresentano per me un role model di coppia e di amore.

Questo bimbo l'ho aspettato come fosse parte della mia famiglia. E stanotte alle 3, quando ho visto la sua prima fotografia, il cuore mi si e' stretto talmente tanto da sentire una fitta.

Quanto amore che la vita ti tira fuori.
Quanto e' vero che l'amore move il sole e le altre stelle- e that's it.
Non c'e altra spiegazione o obiettivo o scopo da ricercare.
Solo dare e generare e ricevere amore.

Benvenuto alla vita, piccolo N.





La copertina che ho fatto per lui, quando era ancora work in progress.
Categories: , , ,

0 commenti:

Posta un commento